SHARE
Vice Priore

 

In qualità di Vice Priore della Confraternita Santo Antonio Abate di Tre Cancelli, faccio presente al Direttore del Granchio che è una falsità assoluta che la classe politica abbia sfilato sotto la nostra bandiera. Se qualcuno del Granchio fosse stato in Processione avrebbe potuto notare, evitando quindi di scrivere sciocchezze, che tanto il consigliere Claudio Dell’Uomo quanto i consiglieri di Anzio Candido De Angelis e Giusy Piccolo, hanno sfilato con la bandiera del quartiere di Tre Cancelli, insieme ai cittadini, che tradizionalmente hanno ospiti nelle loro fila. Consiglieri dei comuni limitrofi, ma anche consiglieri regionali, come è accaduto due anni fa con Antonello Aurigemma.

Dispiace che il Granchio sembri piccato del mancato saluto dei consiglieri di Anzio a suo cognato, il sindaco Casto. I rapporti personali tra i politici e i consiglieri sono la costruzione di rapporti tra entrambe le parti. Rapporti che evidentemente sono carenti ed è forse il caso che ognuno valuti le proprie responsabilità sullo stato dei fatti. Quello che dispiace è che un giornale che dovrebbe raccontare la cronaca e la realtà locale, prenda invece sempre le parti, scrivendo falsità a supporto di questa scelta, del cognato del Direttore e Sindaco di Nettuno e nel farlo offende una comunità intera.

Massimiliano Rognoni

 

Abbiamo seguito la processione e dunque abbiamo confuso la bandiera di Tre Cancelli con quella della Confraternita. Non avevamo notato la differenza, purtroppo, e di questo ci scusiamo. Resta la cronaca che abbiamo raccontato e che confermiamo. E comunque notiamo che anche il vice priore Massimiliano Rognoni – che è impegnato anche politicamente, è giusto che si sappia – punta l’attenzione sui vincoli familiari. Le linea, evidentemente, è stata dettata. (I.I.)

Nessun commento

Lascia un commento