SHARE
Zodiaco

Cinque persone denunciate per rissa aggravata, un uomo finito all’ospedale di Anzio con una prognosi di 10 giorni, altre tre persone rimaste lievemente ferite. Sono i “numeri” di una mega rissa che all’alba ha visto coinvolte almeno dieci persone in Largo Santa Barbara a Nettuno. Una scazzottata furibonda che è stata sedata solo grazie all’intervento di più macchine dei carabinieri e volanti della polizia. Il prologo c’era stato intorno alle 23 quando una donna aveva chiesto l’intervento della polizia perché minacciata dal proprio convivente: quando gli agenti sono giunti sul posto, in un appartamento delle case popolari di Largo Santa Barbara, hanno trovato solo la donna che ha raccontato quello che le era accaduto. Del convivente nessuna traccia. A scopo precauzionale gli agenti del commissariato avevano sequestrato un machete che era in casa della coppia.
Sembrava un intervento come tanti, ma era solo l’inizio: per motivi in corso di accertamento alle 3 del mattino si è infatti scatenata una furibonda rissa a Largo Santa Barbara al quale hanno preso parte sia la donna che aveva denunciato le minacce che il convivente. Quando per primi i carabinieri sono giunti sul posto, hanno visto almeno una decina di persone, tra uomini e donne, che se la stavano dando di santa ragione. In particolare hanno dovuto soccorrere un uomo che, in terra, veniva preso a calci al corpo e alla testa da almeno cinque persone. Sul posto sono quindi intervenuti a supporto due volanti del commissariato di polizia di Anzio e un’altra macchina dei carabinieri. Poliziotti e carabinieri hanno dovuto faticare non poco per sedare la rissa. Alcune persone sono riuscite a fuggire, mentre cinque, fra le quali l’uomo ferito, sono state denunciate per rissa aggravata. L’uomo pestato è stato trasferito in ambulanza alla pronto soccorso dell’ospedale di Anzio dove i medici gli hanno medicato numerose ferite e dato una prognosi di 10 giorni. Sull’episodio indagano i carabinieri della stazione di Nettuno che stanno cercando di appurare i motivi che hanno scatenato la rissa con tutta probabilità legata a dissapori di carattere personale tra le persone coinvolte nell’episodio. Alcuni mesi fa, sempre nella zona di Largo Santa Barbara, un uomo armato di fucile aveva seminato il panico prima di essere arrestato dalle forze dell’ordine.