SHARE
Biogas

Dopo l’incendio della EcoX , il comune di Nettuno conferma il no alle Biogas e invita i comuni limitrofi alla massima attenzione ai centri di stoccaggio

Il grave incendio del centro stoccaggio EcoX a Pomezia con le conseguenze negative che si ripercuotono sui cittadini, ha portato il sindaco di Nettuno, Angelo Casto a ribadire con forza la volontà di non autorizzare stabilimenti per il trattamento e lo stoccaggio di rifiuti, o di centrali Biogas sul territorio. La salute e la sicurezza dei cittadini viene prima di tutto.
Inoltre il sindaco ribadisce che con l’ausilio dell’amministrazione comunale di Pomezia si avvieranno dei monitoraggi periodici del territorio finalizzato ad individuare situazioni di potenziale rischio legate al trattamento di qualsiasi tipo di rifiuto.
Il primo cittadino nettunese, quindi, invita tutti i Comuni confinanti: Anzio, Latina e Aprilia ad avere la massima attenzione nel controllo di siti di stoccaggio e smaltimento dei rifiuti.