Home Calcio Prima Categoria – Il Lavinio demolisce il Pomezia. Virtus battuta

Prima Categoria – Il Lavinio demolisce il Pomezia. Virtus battuta

1062
0
SHARE

Lavinio tennistico, la Virtus si gioca il tutto per tutto nello scontro diretto con l’R11. In Terza Categoria Real Marconi eliminato dalla Coppa.

Nel girone G di Prima Categoria gara senza storia tra Lavinio Campoverde e Città di Pomezia. I pometini già salvi vengono travolti 6-0, con la formazione anziate che crede ancora alla rimonta sull’Airone Ardea. La capolista è chiamata a rispondere contro la Nuova Virtus, squadra che pareggiando si garantirebbe la salvezza diretta. Intanto il Lavinio, grazie alle reti di Gallotti, Musilli, Maialetti, ancora Musilli, Rubino e Sandi ha messo la freccia e si è portata in vetta con un punto sull’Airone Ardea, in attesa del risultato di questo pomeriggio.

Nel girone I brutta sconfitta per 3-1 della Virtus Nettuno sul campo del Montenero. Una battuta d’arresto che non ci voleva contro una squadra che on ha nulla da chiedere al torneo, e che costringe i nettunesi a giocare con il coltello fra i denti l’ultima gara stagionale, per fortuna tra le mura amiche, contro l’R11 Latina. I pontini, dopo lo 0-0 con il Don Bosco Gaeta, si trovano a meno tre da Virtus, Bassiano e Atletico Cisterna: per non correre rischi e fare eventuali complicati calcoli di classifica avulsa i nettunesi devono assolutamente evitare di perdere contro i pontini tra sette giorni al Mirko Ricci.

In Seconda Categoria il Real Cretarossa già salvo perde 2-0 a Tor de’Cenci, squadra ancora in corsa per il secondo posto, distante un punto e occupato dall’accoppiata Cs Primavera-Velitrum. Intanto il Tormarancio, con il 2-1 rifilato a domicilio all’Atletico Ostiense, si è guadagnato la vittoria del girone e la promozione in Prima Categoria con una giornata d’anticipo.

In Terza Categoria il Real Marconi Anzio perde a sorpresa 2-1 al San Bonaventura contro lo Shot Cassia e viene eliminato dalla Coppa Provincia di Roma. Partita incredibile, con gli anziati che nel primo tempo impegnano due volte severamente il portiere ospite con tiri dalla distanza. Nella ripresa è sempre il Real Marconi a fare la partita, ma i gol li segnano i romani in contropiede, sfruttando due errori difensivi al 15′ e al 17′. Al 23′ Serpa si fa parare un rigore, quindi al 30′ Samà trova il gol del 2-1. Al 32′ altro rigore per il Real Marconi ed altro errore, stavolta di Cozzolino che centra la traversa. Nell’ultimo quarto d’ora è assedio degli anziati che falliscono quattro buone palle gol e non riescono a strappare quel pareggio che sarebbe stato sufficiente per passare il turno.