Promozione – Il Nettuno batte l’Agora, derby decisivo per la salvezza diretta

Promozione – Il Nettuno batte l’Agora, derby decisivo per la salvezza diretta

979
0
SHARE
Ranone, in gol su rigore

Il Nettuno batte i pontini nello scontro diretto, ora serve l’impresa nel derby

Importante successo del Nettuno al Celestino Masin contro l’Agora. Con questi tre punti i verdazzurri scavalcano Atletico Morena e Atletico Torrenova, battute come previsto da Cavese e Nuova Florida, le due squadre in lotta per la vittoria del girone. Il Nettuno arriva così a derby col Falasche di domenica prossima con un punticino di vantaggio, ma con l’obbligo di vincere. Per farlo servirà la stessa determinazione vista oggi contro l’Agora. I pontini arrivavano a Nettuno con l’obiettivo di non perdere per garantirsi il play out. La formazione di Latina si schiera molto bassa, lasciando l’iniziativa ai nettunesi e puntando sul contropiede. Il Nettuno conduce il gioco ma riesce a passare solo al 38′ con Bruschini che in mischia, al terzo tentativo dopo un’azione concitata, riesce a battere il portiere ospite. La ripresa si apre con il pareggio dell’Agora firmato da Rossi al 46′ con un tiro da fuori area. La reazione del Nettuno è immediata, protagonista ancora Bruschini che in area sposta la palla per trovare lo spazio per il tiro ma viene agganciato. Dal dischetto va Ranone che non sbaglia per il 2-1 al 49′. I pontini sono ora costretti a fare la gara, il Nettuno ha altre occasioni con Bruschini, in grande spolvero in questo finale di stagione, ma il punteggio non si muove dal 2-1. Per i verdazzurri è la seconda vittoria consecutiva fra le mura amiche; per i pontini è la seconda partita senza vittoria. Nel prossimo turno entrambe le squadre sono obbligate a vincere: il Nettuno per evitare il play out, l’Agora per guadagnarselo e non retrocedere direttamente. Il Nettuno, come detto, è chiamato a espugnare il campo del Falasche in un derby che si annuncia acceso. E’ vero che i biancoverdi sono già salvi e non hanno nulla da chiedere al torneo, ma un derby nessuno è disposto a perderlo.

Nessun commento

Lascia un commento