Anzio, on line le schede semplificate del bilancio approvato ieri: “Ente sano”

Anzio, on line le schede semplificate del bilancio approvato ieri: “Ente sano”

636
0
SHARE
consiglio

Nessun aumento della pressione fiscale, opere pubbliche tra cui diverse da realizzare nell’anno in corso, supporto sociale, servizi per i cittadini. Sono queste le linee guida contenute nel bilancio di previsione – chiuso in pareggio e senza osservazioni né prescrizioni da parte dei Revisori dei conti – e approvato ieri dal consiglio comunale di Anzio con i voti della maggioranza e del centrodestra di opposizione. Prima del voto finale l’assise ha discusso e approvato le delibere propedeutiche al bilancio: quella sulla aree e fabbricati da destinare alla residenza, alle attività produttive e terziarie, quella sul programma triennale delle opere pubbliche e quella sul piano finanziario Tari per l’anno in corso. Ad introdurre il documento contabile dell’Ente, con tanto di diapositive poi pubblicate sul sito comunale e su you tube destinate alla cittadinanza – è stato il dirigente dell’area economico-finanziaria Patrizio Belli. Una presentazione molto chiara che, di fatto, ha ridotto al minimo gli interventi successivi da parte dei consiglieri. Il dirigente – 3.0 – ha ben spiegato il bilancio attraverso i vincoli di riferimento, gli equilibri di parte corrente e quelli in conto capitale, le opere pubbliche che si intendono realizzare e i fondi di dubbia esigibilità – il nuovo istituto contabile a “garanzia” del bilancio: il famoso accantonamento, in sintesi, previsto dalla normativa. Quando finirà l’esercizio finanziario – dicembre 2017 – l’avanzo di amministrazione andrà a contenere questo accantonamento in attesa di verificare se i residui attivi ieri evidenziati, saranno stati riscossi nel qual caso, potranno essere liberate altre risorse. Il che equivarrà a dire meno sacrifici per tutti. In particolare si è evidenziato ieri, “come non ci sia stata necessità, in questa fase, di utilizzare l’avanzo di amministrazione che potrà essere destinato ad ulteriori investimenti. Quello di Anzio – ha spiegato durante la sua relazione – è un ente sostanzialmente sano, dove l’Amministrazione ha saputo coniugare il rigore dei conti con le politiche di sviluppo in favore del territorio“. I proventi derivanti dal rilascio dei permessi a costruire, stimati a circa 900.000,00 euro, sono stati interamente destinati alla realizzazione di opere pubbliche. “Il Bilancio che abbiamo approvato – ha spiegato l’assessore alle Finanze Giorgio Zucchini – rispetta ampiamente i limiti normativi del ricorso al debito, consentendo all’Ente di contrarre nuovi mutui. Il comune di Anzio ha effettuato accantonamenti, pari ad oltre 4 milioni di euro, a garanzia e supporto della programmazione effettuata. Ringrazio la struttura comunale che ha lavorato e il dottor Belli per l’ottimo lavoro svolto”. Tra le opere da realizzare – in parte nel 2017 in parte nel triennio 2017-2019, ci sono: il lungomare di via Ardeatina, il lungomare Enea, la ristrutturazione e messa in sicurezza degli edifici scolastici, il potenziamento della pubblica illuminazione, ulteriori interventi per la viabilità, il restayling del parco di Villa Adele e sistemazione delle strade la realizzazione del nuovo lotto del cimitero finanziata con i proventi della vendita precedenti lotti. Poco prima dell’approvazione finale è arrivato direttamente dal sindaco Luciano Bruschini l’invito a votare, in maniera responsabile il bilancio di previsione: “Questo bilancio è solido e tutta la programmazione  messa in campo, con l’importante contributo di tutta la coalizione che si presenterà unita alle prossime elezioni, è realizzabile e sostenibile senza pesare, in alcun modo, sui cittadini di Anzio, ai quali saranno garantiti servizi, investimenti e supporto sociale in modo che, tutti, abbiano le stesse opportunità. Insieme ad importanti opere pubbliche continueremo concretamente a sostenere tutte le tradizioni di Anzio: la celebrazione del Santo Patrono, lo Sbarco, il Palio del Mare e tutte le realtà cittadine come le Pro Loco, la Banda Musicale, la Corale Polifonica, i Comitati e le Associazioni impegnate, con passione, a tenere alto il livello ed il prestigio della nostra Città in ambito nazionale ed internazionale”.  

Nessun commento

Lascia un commento