Home In evidenza Nettuno, bilancio in disavanzo

Nettuno, bilancio in disavanzo

2155
0
SHARE
Bilancio in disavanzo per il comune di Nettuno.

L’amministrazione nettunese a 5 Stelle ha approvato il primo bilancio preventivo della sua gestione, caratterizzato da un disavanzo superiore ai quattro milioni e mezzo di euro. Questa negatività è dovuta in gran parte al grosso taglio effettuato sui residui attivi, per un totale di circa 22 milioni di euro. “Questo rappresenta il nostro coraggio – ha spiegato l’assessore a Bilancio e Finanze Giuseppe D’Aquinoavremmo potuto continuare a mettere a bilancio dei crediti che in realtà non avremmo mai potuto incassare e vantarci di un consistente attivo, ma abbiamo voluto fotografare invece la realtà dei fatti, che non è così rosea come qualcuno vorrebbe far credere”. La cifra negativa sarà ripianata secondo le previsioni dell’amministrazione in tre anni, puntando soprattutto su recupero dell’evasione fiscale e vendita del diritto d’uso delle banchine P e Q del Marina di Nettuno. Proprio su questo si sono concentrate le critiche dell’opposizione, che nutre innanzitutto dei dubbi sulla legittimità dell’operazione e comunque sulla possibilità che la cessione possa andare a buon fine facendo entrare denaro fresco in cassa. Più in generale la presentazione del bilancio preventivo non è stata particolarmente apprezzata dai banchi della minoranza per il fatto che avrebbero preferito vedere una programmazione migliore e più approfondita del futuro della città all’interno del documento di programmazione e nel piano triennale delle opere pubbliche, che è stato giudicato negativamente.