Erosione e rischio idrogeologico: il Comune di Nettuno chiede finanziamento per intervenire

Erosione e rischio idrogeologico: il Comune di Nettuno chiede finanziamento per intervenire

985
1
SHARE
erosione

Con una delibera di giunta, il Comune di Nettuno ha richiesto un finanziamento per intervenire su alcune spiagge, per contrastare i fenomeni di erosione e di rischio idrogeologico. Alcuni tratti, infatti, necessitano un pronto intervento di messa in sicurezza, per evitare eventuali danni provocati da cadute e frane.
Per questo il Comune ha chiesto di provvedere con urgenti lavori, specialmente nelle aree del Belvedere, della Divina Provvidenza e della spiaggia Punta Borghese.

In vista della stagione estiva, quando gli arenili sono maggiormente frequentati, è infatti necessario intervenire tempestivamente per ripristinare tutte quelle aree più soggette a fenomeni di erosione.

Per quanto riguarda l’area tra il Belvedere e la ProLoco, dovranno essere realizzate opere di consolidamento della falesia, che rischia di franare. I lavori di messa in sicurezza si rendono più che necessari per evitare danneggiamenti sia alle case circostanti, sia all’area demaniale in concessione agli stabilimenti balneari antistanti.
Nella zona della Divina Provvidenza, invece, il rischio è soprattutto quello della caduta di massi, che potrebbero precipitare sulla scala che consente l’accesso in spiaggia.
Discorso analogo per quanto riguarda l’area denominata Punta Borghese, dove è stato evidenziata una simile situazione di rischio. Qui, la messa in sicurezza del tratto risulta ancora più urgente, dal momento che le continue ordinanze di divieto di accesso all’area spesso non vengono rispettate.

1 COMMENTO

Lascia un commento