Home Calcio Prima Categoria – Il Lavinio vince, la Virtus perde

Prima Categoria – Il Lavinio vince, la Virtus perde

1000
0
SHARE

Tre punti facili del Lavinio Campoverde, sconfitta di misura per la Virtus Nettuno

Nel girone G il Lavinio Campoverde si impone 3-0 al campo Bridgestone di Aprilia contro l’Atletico Garbatella penultimo. In rete vanno Frezzotti, Musilli e Rubino. Un successo importante dato che in programma c’è lo scontro diretto fra la Virtus Divino Amore, seconda insieme a Lavinio e Real Velletri, e Airone Ardea, in vetta con quattro punti di vantaggio. Per gli anziati è la quarta gara utile consecutiva, mentre per l’Atletico Garbatella è la tredicesima consecutiva senza vittoria, con il play out che appare sempre più concreto.

Nel girone I la Virtus Nettuno perde 1-0 in casa contro il Mistral Gaeta secondo. A decidere la partita il gol di Monforte al 44′, molto contestato da i padroni di casa. Per la Virtus è la decima gara interna consecutiva senza i tre punti. Questa astinenza dalla vittoria in casa è la principale causa della classifica deficitaria dei biancoblu, ancora in corsa per la salvezza. Il Mistral Gaeta piazza invece la nona gara utile consecutiva: se la vetta sembra ormai saldamente in mano al Monte San Biagio, la piazza d’onore non dovrebbe sfuggire ai caetani.

In Seconda Categoria il Real Cretarossa perde 2-0 in casa contro il Giovanni Castello terzo in classifica. Il ko è indolore, dato che il margine sulla zona retrocessione resta confortante, ben nove punti a quattro gare dal termine. La salvezza ormai è certa, manca solo la matematica.

In Terza Categoria il San Giacomo perde 3-0 l’ultima gara stagionale contro l’Atletico Montespaccato che già da tempo aveva conquistato il girone, ma che non fa sconti a nessuno, come ha già dimostrato nelle passate stagioni. Ai nettunesi non resta che iniziare a lavorare per la prossima stagione in cui si tenterà di migliorare la terz’ultima piazza ottenuta quest’anno.

Tutti i campionati osserveranno un turno di riposo per le festività pasquali.