SHARE

Torna a vincere l’Anzio e lo fa battendo nettamente per 9 a 3 l’Ede Nuoto. Ad aprire le marcature ci pensano i biancazzurri con Alessandro Lucci in superiorità numerica. Poi i romani pareggiano con Cingolo e dopo Paci para il rigore a Luca Castaldo. L’Anzio chiude in vantaggio il primo tempo per 2 a 1 con il gol di Colanera su assist di Francesco Lucci. Nel secondo periodo prima Costantini con l’uomo in più e successivamente Francesco Lucci in controfuga allungano il punteggio sul 4 a 1. La terza frazione l’apre l’Ede Nuoto  con il gol di Zafferami, poi c’è il tris anziate: Francesco Lucci in superiorità numerica, Gualandi rapido a girarsi e mettere in rete e Colanera su rigore (7 a 2). Nell’ultimo tempo inizia Colanera a segnare andando via in velocità servito da Francesco Lucci. Successivamente viene espulso Gualandi per brutalità (il giocatore viene per primo colpito all’occhio sinistro dall’avversario e a fine gara portato al pronto soccorso per le cure del caso con l’Anzio che ha preannunciato reclamo). A quel punto come da regolamento rigore per l’Ede Nuoto trasformato da Valenti e Anzio con un uomo in meno per quattro minuti. Da questo momento non succede più nulla e la partita si chiude con il gol nel finale di Mazzarino che sancisce il 9 a 3.

ANZIO – EDE NUOTO 9-3 (2-1, 2-0, 3-1, 2-1)

Anzio: Paci, Tonon, Castello, Mazzarino 1, Costantini 1, Lucci Francesco 2, Billi, Lucci Alessandro 1, Volpini, Gualandi 1, Colanera 3 (1 rigore), Giordani, Sejic. Allenatore Criserà

Ede Nuoto: Grasselli, Castaldo Andrea, Mascioli, Dibartolomei, Castaldo Luca, Mosca, Fortuna, Zarelli, Valenti 1(rigore), Cingoli 1, Stella, Zafferami 1, Ozino. Allenatore Tomassetti

Arbitro: Indino di Roma

Note: Superiorità numeriche: Anzio 4/5; Ede Nuoto 0/4.