SHARE
Danimarca

In Danimarca l’università non si paga, anzi lo stato paga gli studenti.

Un’informazione che può risultare utile agli studenti di Anzio e Nettuno. In Danimarca esistono centinaia di corsi di laurea ma anche master e specializzazioni. Tutte le informazioni che si possano desiderare si trovano sul sito ufficiale di “Study in Denmark” (qui), ma a livello pratico, una volta scelto il corso e la città di destinazione, bisogna compilare la domanda di iscrizione presso il sito di Optagelse (qui). Per essere accettati bisogna disporre del diploma di maturità e, per alcune facoltà, bisogna presentare anche buoni voti in alcune materie specifiche, ma di contro non viene richiesto nessun test d’ingresso per essere ammessi. Bisogna inoltre fornire un certificato di inglese riconosciuto dall’università che si ha intenzione di frequentare. Per trovare un alloggio i ragazzi possono rivolgersi alle organizzazioni che amministrano residence per studenti, bisogna solo cercare su internet un residence nella città in cui si desidera andare. Inoltre, trovare lavoro in Danimarca è molto più facile che trovarlo in Italia, infatti lo stato offre corsi di lingua danese completamente gratuiti, ma non tutti gli impieghi necessitano la conoscenza del danese. Se si intende lavorare con l’italiano invece non bisogna esitare a contattare aziende che lavorano con il marketing internazionale come ad esempio Trendhim (qui), che è alla ricerca di lavoratori di madrelingua italiana. Per richiedere il sussidio per studenti (Su) bisogna contattare l’ufficio Su della propria università in Danimarca e presentare una copia del contratto di lavoro (per riceve l’Su infatti occorre lavorare minimo 11 ore a settimana) e una del permesso di residenza.

di Luca Milani

 

Ⓒ RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Lascia un commento