Carta Etica, un progetto a Nettuno per l’integrazione delle persone affette da...

Carta Etica, un progetto a Nettuno per l’integrazione delle persone affette da X Fragile

1037
0
SHARE
x fragile

La Giunta Comunale di Nettuno ha deciso di assegnare all’associazione italiana “Sindrome X-Fragile” un’area posta all’interno del Secondo Istituto omnicomprensivo Nettuno 2. Qui sarà installata una serra, acquistata dall’associazione proponente, dove saranno svolte attività di orticoltura, in collaborazione con la scuola stessa.
Questo progetto, denominato “Carta Etica”, è mirato alla sensibilizzazione in merito alla sindrome X Fragile, che causa disturbi in ambito comportamentale, fisico e cognitivo.
Di questa sindrome si occupa, dal 1993, l’associazione italiana “Sindrome X-Fragile”, che oggi conta più di trecento iscritti a livello nazionale e più di cento nuovi contatti all’anno. L’associazione, che di recente si è trasformata in Onlus, promuove numerose attività e iniziative per l’inserimento scolastico, lavorativo e sociale delle persone con sindrome ‘X-Fragile’.
Anche il Comune di Nettuno, dunque, si unisce alla causa, inaugurando questo nuovo progetto.

Ⓒ RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Lascia un commento