SHARE

Dopo lo stop dello scorso turno, l’Anzio torna al successo per riprendere la marcia in testa alla classifica. Lo fa battendo nella propria piscina (in veste di ospite) il Castelli Romani per 7 a 4. I biancazzurri di Criserà partono bene chiudendo il primo periodo in doppio vantaggio con le reti di Mazzarino (di rimbalzo sull’acqua) e Francesco Lucci (in superiorità numerica). Il secondo tempo è ricco di gol. Accorcia le distanze il Castelli Romani su rigore con Troiso (1 a 2), l’Anzio si porta sull’1 a 3 con Francesco Lucci il cui tiro è deviato in rete da un’avversario. Ancora in gol gli ospiti sulla rovesciata di Troiso (2 a 3), ma l’Anzio segna la quarta rete di “forza” con Gualandi (2 a 4). Il “ping pong” continua con il gol dalla lunga distanza di Barone (3 a 4) e Castello chiude la frazione sul 3 a 5 segnando in superiorità numerica. Finisce in parità anche il penultimo tempo con i soli gol di Costantini da fuori (3 a 6) e Mauretti con l’uomo in più (4 a 6). L’unico gol siglato nel quarto periodo è di Francesco Lucci, lasciato solo a beffare il portiere, che sancisce il ritorno alla vittoria dell’Anzio.

CASTELLI ROMANI – ANZIO 4-7 (0-2, 3-3, 1-1, 0-1)

Castelli Romani: Apicella, Rumbolà, Chiovini, Messi, Barone 1, Carducci, Mauretti 1, Cicala, Troiso 2 (1 rigore), Sinisi, Moroni, Bianchini, Ferragine. Allenatore Catucci

Anzio: Paci, Tonon, Castello 1, Mazzarino 1, Costantini 1, Lucci Francesco 2, Volpini, Lucci Alessandro 1, Sejic, Gualandi 1, Billi, Cava, Giordani. Allenatore Criserà

Arbitro: Petrini di Roma

Note: Superiorità numeriche: Castelli Romani 1/2 e Anzio 2/3