Anzio, il Sindaco ordina la prosecuzione del servizio mensa nelle scuole

Anzio, il Sindaco ordina la prosecuzione del servizio mensa nelle scuole

889
0
SHARE
servizio mensa
E’ arrivata poco la soluzione all’emergenza del servizio mensa nelle scuole anziati: saranno ancora All foods e Camst a gestire i refettori. Fino alla fine dell’anno scoalstico

In attesa di conoscere ulteriori dettagli sul colloquio di ieri avuto dalla segretaria generale del comune di Anzio Marina Inches con i carabinieri (Leggi la notizia), arriva la soluzione al problema della refezione scolastica: il sindaco Luciano Bruschini ha firmato questa mattina il provvedimento con la quale ordina “agli uffici preposti di provvedere immediatamente, nei tempi e nei modi previsti dalla legge, a tutti gli adempimenti necessari a garantire la prosecuzione, senza interruzione, del servizio di refezione/ristorazione scolastica del comune di Anzio con l’attuale azienda fornitrice del servizio stante il perdurare delle operazioni di gara“. Una parte delle operazioni, come si legge nel testo dell’ordinanza dovrebbero concludersi il 29 marzo, termine perentorio comunicato dal presidente della commissione giudicatrice alle ditte che stanno partecipando al bando di gara (quattro quelle in graduatoria) per presentare le proprie deduzioni rispetto a quelle anomali e a quelle incongruità riscontrate nella presentazione dei progetti. Ma i temi saranno sicuramente più lunghi e senza ombra di dubbio si arriverà con l’associazione temporanea di impresa che al momento sono affidataria alla fine dell’anno scoalastico.

Con questo provvedimento il primo cittadino ha quindi dato continuità al servizio mensa nelle scuole dopo che si era posto il problema, appunto, di chi dovesse gestire la somministrazione dei pasti a far data da lunedì. La scadenza della proroga – la seconda in un anno e mezzo – è infatti calendarizzata per domani.

Di seguito il testo dell’ordinanza:

I L    S I N D A C O

PREMESSO CHE

  • con determinazione n. 224 del 2/09/2016 – 4° S.C. Pubblica Istruzione, Cultura, Sport, Turismo e Spettacolo- venivano approvati gli atti ed indetta  gara a procedura aperta – di cui agli articoli 3, comma1, let. sss) e art. 60 del d.lgs n. 50/2016- per l’affidamento del Servizio di Refezione/Ristorazione Scolastica del Comune di Anzio per l’importo a base d’asta di € 10.547.000,00 oltre IVA 4%, più oneri per la sicurezza (DUVRI) pari ad € 60.945,62 oltre Iva, relativamente agli anni scolastici 2016/2021 (aa.ss. 2016/17 – 2017/18 – 2018/19 – 2019/20 – 2020/21), costo per pasto di € 5,30 oltre Iva 4%, totale numero di pasti stimato in 1.990.000 (398.000 annui);
  • la Stazione Appaltante, Ardea/Anzio, con comunicazione del 8/9/2016 è stata incaricata di avviare la procedura di cui alla predetta determinazione dirigenziale n. 224 del 02/09/2016 – 4° S.C. Pubblica Istruzione, Cultura, Sport, Turismo e Spettacolo-;
  • che sono state espletate le dovute pubblicazioni previste dalla normativa vigente:
  • che il termine ultimo di presentazione delle offerte è stato fissato al 30/11/2016;

TENUTO CONTO CHE

  • con Deliberazione della Giunta Comunale n. 81 del 15/09/2016, con oggetto “Servizio di refezione scolastica per gli alunni ed insegnanti aventi diritto del Comune di Anzio”, veniva dato mandato al Responsabile del 4° S.C. Pubblica Istruzione, Cultura, Sport, Turismo e Spettacolo – di attivare una procedura negoziata, di cui all’art. 63 del D.lgs. 50/2016, per il periodo strettamente necessario all’espletamento della menzionata procedura ordinaria, che dovrà concludersi entro il 31/12/2016, con l’attuale azienda fornitrice del servizio (ATI ALL FOODS s.r.l./CAMST soc. coop. a r.l.) non sussistendo, in quel momento, le condizioni per l’interpello di un numero di soggetti idonei per garantirne l’inizio alla data del 3/10/2016;
  • con determinazione n. 244 del 20/09/2016 – 4° S.C. Pubblica Istruzione, Cultura, Sport, Turismo e Spettacolo- veniva indetta la procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara, ai sensi di quanto previsto dall’art. 63 del D.Lgs n. 50/2016, per l’affidamento del Servizio di Refezione/Ristorazione Scolastica del Comune di Anzio fino al 31/12/2016 termine utile all’espletamento dell’ordinaria procedura di gara riportato nella predetta Deliberazione di G.C. n. 81 del 15/9/2016;
  • con determinazione n. 336 del 28/10/2016 – 4° S.C. Pubblica Istruzione, Cultura, Sport, Turismo e Spettacolo- il servizio di refezione/ristorazione scolastica del Comune di Anzio veniva affidato, per il periodo strettamente necessario all’espletamento dell’ordinaria procedura di gara calcolato in giorni 60, all’operatore economico  ATI ALL FOODS s.r.l./CAMST soc. coop. a r.l.;

CONSIDERATO

  • che con nota prot. n. 59797 del 30/12/2016 il Presidente della Commissione giudicatrice, dell’ordinaria procedura di gara in corso presso la Stazione Appaltante Anzio/Ardea giusta determinazione dirigenziale n. 224 del 2/09/2016 – 4° S.C. Pubblica Istruzione, Cultura, Sport, Turismo e Spettacolo-, comunicava l’impossibilità dell’ultimazione dei lavori entro il termine del 31/12/2016;
  • che con propria nota prot. n. 982 del 10/1/2017 si disponeva di provvedere alla continuazione del servizio di mensa scolastica senza interruzione alcuna;
  • che con determinazione del Dirigente Area Servizi alla Persona n. 1 del 11/1/2017, in esecuzione alla predetta nota sindacale n. 982, si è reso opportuno, necessario e doveroso disporre la prosecuzione del rapporto con l’ATI ALL FOODS/CAMST al fine di garantire, senza interruzione alcuna, il servizio di refezione scolastica, fino alla data del 17 Marzo 2017 tenuto conto dei tempi tecnici e della comunicazione prot. n. 59797 del Presidente della Commissione giudicatrice;

PRESO ATTO

  • che con nota prot. 12483/2017 del 15/3/2017 il Presidente della Commissione giudicatrice comunica di aver proceduto all’apertura delle offerte economiche e di aver in corso la verifica dell’offerta anomala,  a norma dell’art. 97, comma 3, del D.lgs n. 50/2016, con scadenza della presentazione delle giustificazioni al 29/3/2017;

RITENUTO NECESSARIO   

  • continuare a garantire la continuità del Servizio di mensa scolastica per gli alunni delle scuole site nel territorio del Comune di Anzio;

RICHIAMATO il Testo Unico degli Enti Locali, d.lgs n. 267/2000;

O R D I N A

Agli Uffici preposti di provvedere immediatamente, nei tempi e nei modi previsti dalla legge, a tutti gli adempimenti necessari a garantire la prosecuzione, senza interruzione, del servizio di refezione/ristorazione scolastica del Comune di Anzio con l’attuale azienda fornitrice del servizio stante il perdurare delle operazioni di gara.

D I S P O N E

Di dare immediata notizia agli Uffici della Pubblica Istruzione e della Ragioneria Generale;

Di provvedere alla pubblicazione presso l’Albo Pretorio per 15 gg. consecutivi.

Ⓒ RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Lascia un commento