Nettuno, il consigliere Dell’Uomo: “Non ci faremo tappare la bocca”

Nettuno, il consigliere Dell’Uomo: “Non ci faremo tappare la bocca”

1852
0
SHARE
Dell'Uomo

Se questi sono i metodi io non ci sto e non riusciranno a tapparmi la bocca“. Esordisce così il consigliere comunale Claudio Dell’Uomo nell’incontro appositamente convocato per raccontare cosa gli è successo stamattina. E’ stato convocato dai carabinieri di Nettuno per informazioni su una foto apparsa su un profilo Facebook che ritraeva Stefano Cataldo, collaboratore del sindaco Casto, che parlava con Samanta Stivaletti, della segreteria del primo cittadino. Chi ha pubblicato la foto si chiedeva se fosse normale che i due, in orario di lavoro, si intrattenessero per più di un’ora a parlare nei pressi del municipio. La cosa è stata segnalata ai carabinieri che hanno convocato Dell’Uomo, un altro consigliere di opposizione e un imprenditore locale sposato con una dipendente comunale per chiedere se avessero scattato loro la foto o se fossero a conoscenza di chi fosse l’autore. Stranamente, però, nessuna convocazione per il proprietario del profilo Facebook in cui è apparsa la foto. “Anche se avessi fatto io la foto non vedo dove sia il reato – ha commentato Dell’Uomo – se qualcuno pensa di tappare la bocca all’opposizione in questo modo sbaglia di grosso. Sono metodi stalinisti che non accetto; è un metodo meschino che va a colpire le persone utilizzato da chi usa la divisa anche quando ricopre altri ruoli. Tante persone stanno subendo ripercussioni ripercussioni e mobbing all’interno della struttura comunale, ma se pensano di fare gli sceriffi in questo modo sappiano che non vanno molto lontano“.

Nessun commento

Lascia un commento