Home In evidenza Anzio biogas: “Da Neropoli a polo della ‘monnezza”. Il 5 stelle chiede...

Anzio biogas: “Da Neropoli a polo della ‘monnezza”. Il 5 stelle chiede le dimissioni del sindaco

2805
0
SHARE

Polo della monnezza? Dopo il nostro articolo sulla mancata ordinanza di precauzione sbandierata giorni fa e ancora non firmata dal sindaco di Anzio Luciano Bruschini, non si sono certamente fatte attendere le durissime prese di posizione dell’opposizione – o almeno una parte di essa – di Anzio. A tuonare, di fronte al silenzio degli altri partiti, è il meet up I Grilli di Anzio che lancia l’hashtag: “#BruschiniDimettiti“.

Dopo la capriola post-consiglio comunale in cui diceva che ‘non c’erano le condizioni politiche per firmarlo’, il sindaco Bruschini aveva annunciato che lo avrebbe firmato in settimana. Questo accadeva martedì scorso. Nel frattempo c’è stata la Conferenza dei servizi in Città Metropolitana, occasione sfruttata dal Sindaco per ribadire di nuovo la sua voglia di firmarlo. E invece… Ancora non si sa nulla. Nessuna firma, nessuna dichiarazione, il nulla politico. Ed Anzio sta per diventare da città a vocazione turistica, polo della monnezza!“. I 5 Stelle, poi, si rivolgono direttamente al primo cittadino: “Sindaco, ha disatteso qualsiasi istanza presentatale per contrastare questi impianti. Lei, insieme al suo assessore Placidi, ha una responsabilità politica gravissima per tutto quanto sta succedendo. E cosa ancora più importante, sta lasciando a chi prenderà il suo posto dopo di lei, un macigno che difficilmente si riuscirà a spostare. Non ci sono altre possibilità: lei e tutta la sua amministrazione dovete andarvene!“. Perché, dicono, “chi prende in giro i cittadini deve dimettersi“.