Home Eventi Nettuno, organizzata la festa di Sant’Antonio Abate

Nettuno, organizzata la festa di Sant’Antonio Abate

3246
0
SHARE

Come da tradizione la città di Nettuno si prepara a festeggiare la festa del  protettore degli animali, Sant’Antonio Abate. Le celebrazioni inizieranno nei giorni 11,12 e 13 gennaio 2017 con un tributo in preparazione della festa che sarà celebrato da Don Francesco Angelucci. La festa del patrono degli animali è da sempre una giornata in cui oltre alle tante specie di animali, ad essere protagonisti saranno uomini, donne e bambini devoti allo stesso Sant’Antonio. La ricorrenza annuale di questo importante evento per i nettunesi ha l’obiettivo anche di invitare le persone a riflettere sulla singolarità del suo esempio. Il santo è sempre stato guidato dal Vangelo, non solo lo lesse ma ha sempre cercato di applicare i preziosi insegnamenti; scelse la solitudine, l’ascesi e divenne padre spirituale di una moltitudine di monaci e nonostante il trascorrere degli anni il suo messaggio è più vivo che mai. Il 15 gennaio, presso la Chiesa di San Francesco, si svolgerà alle 8 una santa messa officiata da Don Francesco Angelucci con la partecipazione dei confratelli della Pia Unione di Sant’Antonio Abate, a seguire, intorno alle 10,30, si svolgerà la nota sfilata del bestiame da Piazza Cesare Battisti fino alla Chiesa di San Francesco. Gli animali percorreranno il tratto compreso tra viale Giacomo Matteotti, Piazza Mazzini e arriveranno presso il Piazzale San Francesco dove si procederà alla benedizione degli animali. Alle 11,30 ci sarà una nuova messa che sarà celebrata ancora da Don Francesco Angelucci, in questa occasione parteciperà anche la Corale Città di Nettuno diretta dal maestro Stefano Terribili. Dopo la messa i presenti potranno partecipare ai giochi popolari in viale della Vittoria alle 14,30 e dopo la celebrazione di una messa delle 17, alle 18,30 si scoprirà chi è il nome del nuovo priore che sarà salutato con lo scoppio di numerosi fuochi d’artificio. La festa di Sant’Antonio si concluderà martedì 17 gennaio con l’estrazione della Lotteria alle 15,30 e con una messa alle 17 in suffragio dei confratelli defunti della Pia Unione