SHARE

Ha fatto il giro del web il video in cui il sindaco di Nettuno Angelo Casto intona e suona alla chitarra una canzone in cui offende ed insulta la categoria dei giornalisti e in particolare di quelli locali di Anzio e Nettuno. “Quel video è stato girato molto tempo fa prima delle elezioni di giugno ed è goliardico – afferma Casto – era stato messo in una chat e doveva rimanere un fatto privato e non pubblico. Qualcuno l’ha messo on-line e non doveva permettersi. Non mi sento di fare nessun comunicato in merito perchè non devo chiedere scusa a nessuno”.

Resta comunque grave il fatto che il Sindaco anche oggi non torni sui suoi passi e chieda scusa a tutti i giornalisti per le innumerevoli offese e volgarità che pronuncia in quel minuto di “canzoncina”. Il fatto che Casto non si preoccupi di fare le scuse ma solamente che il video sia finito sui social network, ci sembra la cosa più grave e che, a giudicare dalla sue dichiarazioni, non se ne renda conto.

2 COMMENTI

  1. Perché deve scusarsi con i giornalisti, la categoria che chiede giustizia è la stessa che si surroga alla magistratura e decide se una persona è colpevole o innocente, riempiendo le pagine di accuse e dimenticando le scuse quando dovute….ricordate il caso Tortora?

    • La stessa metologia utilizzata dai grillini fino a ieri… Arriva un avviso di garanzia e via, i grilli si trasformano in leoni da tastiera chiedendo dimissioni, passi indietro e perché no, magari la pena di morte per un presunto abuso in atti d’ufficio… Poi si fa una capriola e si diventa garantisti dimenticando nel frattempo di aver lasciato a piedi il povero Pizzarotti o la sindachessa campana.

Lascia un commento