Home Eventi Arte, lavoro e integrazione dei ragazzi extracomunitari a Villa Sarsina

Arte, lavoro e integrazione dei ragazzi extracomunitari a Villa Sarsina

1015
0
SHARE

Dopo il grande successo dello scorso anno al Forte Sangallo di Nettuno con la mostra Collega-menti, è stata organizzata per lunedì 19 dicembre e martedì 20 dicembre un’esposizione a Villa Sarsina ad Anzio con le opere che sono state composte dai ragazzi accolti dai vari centri di accoglienza collocati all’interno territorio. L’evento ha avuto come obiettivo primario quello di mettere in risalto il processo dell’integrazione di ragazzi, che sono scappati dal loro paese a causa delle guerre, della fame e di altre criticità, all’interno del territorio. Proprio questi extracomunitari hanno trovato rifugio e sostegno presso i centri di accoglienza Cas di Nettuno in via Sele, Cas diNettuno in via della Chiusa, Cas di Anzio in via dell’Armellino e Cas di Anzio in via Portofino. La mostra, organizzata da Settembre, permetterà di conoscere delle opere meravigliose composte da circa 40 ragazzi e raccolte in 12 pannelli.  Oggi,verso le 12, si è svolto uno spettacolo, che ha avuto come protagonisti i ragazzi extracomunitari e che ha messo al centro dell’attenzione la tematica del lavoro e delle difficoltà che spesso proprio questi stranieri incontrano durante vari colloqui di lavoro. L’evento ha riscosso un buon successo di pubblico e tutti i presenti hanno potuto in seguito ammirare le bellezze artistiche composte dai giovani nel corso degli anni.