SHARE
Paolo Gentiloni mentre firma la petizione a favore del Paradiso sul Mare
gentiloni2 copia
La moglie del neo presidente del Consiglio firma la petizione

Il relax sulla spiaggia del Tirrena ad Anzio, i giornali e la colazione a piazza Pia, il pranzo a base di pesce dar Marinaro, il jogging fino a Nettuno. Una presenza costante e sempre molto discreta quella del presidente del consiglio incaricato Paolo Gentiloni. Che ad Anzio ci viene ogni volta che gli impegni istituzionali glielo consentono visto che da anni ha una seconda casa nella zona del Paradiso sul mare. Una passione per Anzio che forse gli è stata trasmessa da Francesco Rutelli del quale è stato portavoce quando era sindaco di Roma e che, come noto, ha casa alla Pinetina a Santa Teresa. Una presenza sempre comunque molto discreta quella di Paolo Gentiloni anche quando per il Governo Renzi ricopriva il delicato incarico di Ministro degli Esteri. Tra l’altro lo scorso mese di luglio il neo presidente del Consiglio (insieme alla propria moglie) fu uno dei firmatari della petizione allestita in Piazza Pia dall’apposito comitato, per inserire il Paradiso sul Mare tra i luoghi che possono beneficiare di un contributo da parte del FAI (Fondo Ambiente Italiano).