Home Sere d'Estate 50 QUADRI PER I 50 ANNI DI CARRIERA DEI POOH.

50 QUADRI PER I 50 ANNI DI CARRIERA DEI POOH.

Il pittore Gabriele Salvatore ha dipinto le opere ispirandosi a 50 copertine del gruppo. Parte del ricavato delle vendite sarà devoluto in beneficienza, a favore della ricerca contro i tumori dei bambini.

7439
0
SHARE
Red Canzian cantante, bassista e autore dei Pooh e Gabriele Salvatore, pittore e ideatore di Cinquantarte.
Red Canzian cantante, bassista e autore dei Pooh e Gabriele Salvatore, pittore e ideatore di Cinquantarte.

Eccezionale, per musica suonata e cantata e per partecipazione emotiva, il concerto che i Pooh, in versione Reunion, hanno tenuto al Palalottomatica di Roma lo scorso 4 Novembre.

Il tour L’ultima Notte Insieme, che sta portando Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red CanzianRiccardo Fogli e Stefano D’Orazio in giro per l’Italia in occasione dei festeggiamenti per i cinquant’anni di carriera del gruppo, vuole essere anche un grande abbraccio di ringraziamento ai fans adoranti e adorati e si concluderà a Bologna, il 30 Dicembre, con lo scioglimento del complesso più longevo della storia della musica italiana. Prima, però, vista la grande quantità di richieste, ci sarà una nuota tappa romana il 20 Dicembre, sempre al Palalottomatica.

Tante cose hanno fatto la grandezza dei Pooh ma una sola ce li ha fatti considerare come fossero persone di famiglia: pur avendo venduto milioni di dischi e vinto tantissimi premi, sono stati sempre legati al territorio: ci hanno raggiunti anche nei paesi più piccoli della nostra cara Italia.

E sono molto affezionati anche al territorio di Anzio e Nettuno. Diversi sono stati i concerti del gruppo negli stadi delle due città e rimane memorabile il concerto, in Piazzale San Rocco a Nettuno, nel 2001, che ha visto la partecipazione di almeno cinquantamila persone.

Red Canzian, poi, è particolarmente legato ad Anzio dove ha presentato sia l’autobiografia “Ho visto sessanta volte fiorire il calicanto”, al Chris Cappell College, sia il bellissimo concerto acustico da solista, al Teatro all’aperto di Villa Adele.

E anche nei festeggiamenti per il cinquantennale non poteva mancare la “territorialità”. Diverse sono le città che rendono onore al gruppo consegnando premi o riconoscimenti particolari. Ad esempio, Jesolo ha intitolato ai Pooh un tratto del Lungomare delle Stelle (la passeggiata dedicata ai personaggi dello spettacolo) mentre Bari li ha nominati Ambasciatori della città e della Terra Metropolitana.

Un omaggio particolare, che avrà anche risvolti benefici, è quello del pittore Gabriele Salvatore attraverso il Progetto Cinquantarte che l’artista ha messo in cantiere dopo averne parlato diverse volte con il suo e “nostro” amico Red. Il bassista dei Pooh, ama molto la pittura: “Dipingo da sempre. Non lo faccio per professione ma per bisogno di raccontarmi”. Proprio l’esigenza di esprimersi attraverso tele e pennelli ha fatto incontrare i due pittori veneti. Red Canzian è intervenuto, l’anno scorso, alla presentazione di “Vita – Life” una mostra personale di Gabriele Salvatore che, a sua volta, in occasione di un concerto del suo amico musicista ha messo disposizione una propria opera e il ricavato della vendita è stato devoluto alle popolazioni della Riviera del Brenta colpite da un tornado nel luglio del 2015.

Il 50 è il numero chiave del progetto dedicato ai Pooh” – afferma Salvatore – “le tele sono 50, misurano 50X50 e raffigurano 50 copertine (o particolari di esse) dei più famosi dischi dei Pooh. Nella rivisitazione delle copertine c’è tutto il mio vissuto artistico: ho immaginato e creato opere materiche, geometriche, ricche di colori, sfumature e contrasti”.

Per questo compleanno così speciale” – affermano i Pooh – “stanno nascendo intorno a noi tante bellissime iniziative. Gabriele Salvatore, poi, ha fatto un lavoro immenso, durato più di un anno. Noi non possiamo che dire grazie, con tutto il cuore, a queste preziose dimostrazioni di stima e di amore”.

Per garantirne l’autenticità, ogni quadro inserito nel Progetto Cinquantarte possiede un certificato che riporta un numero progressivo (da 1 a 50), la foto del quadro stesso, la firma dell’autore e quelle dei cinque Pooh. Ogni quadro è unico: nessuno può dipingerne uno uguale. Neanche l’autore!

Tutte le opere resteranno in mostra e in vendita, fino al 31 Dicembre di quest’anno, presso l’Artemente Gallery di Jesolo.

Parte del ricavato della vendita sarà devoluto a La città della speranza, una Fondazione di Vicenza, nata nel 1994 per ricordare un bambino scomparso a causa della leucemia, che finanzia il Centro di Oncoematologia Pediatrica di Padova e contribuisce alla ricerca scientifica che viene svolta nella stessa struttura.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.artementegallery.wordpress.com.