Home In evidenza Eufemi lancia una petizione contro i numeri civici

Eufemi lancia una petizione contro i numeri civici

1984
0
SHARE

Carlo Eufemi si scaglia contro l’appalto dei numeri civici perché “è un servizio non richiesto”. Il candidato di Nettuno lancia una raccolta firme e promette: “Se sarò Sindaco sarà la prima delibera che farò disapplicare”

Il candidato sindaco Carlo Eufemi parte all’attacco contro l’appalto per la numerazione civica a Nettuno, che proprio in questi giorni è al centro della cronaca perché sono cominciati ad arrivare i bollettini per il pagamento, cosa che il bando d’appalto prevedeva fin dall’inizio ma che l’ex sindaco Chiavetta aveva annunciato non sarebbe successa.

I cittadini si trovano costretti a pagare per un servizio non richiesto – ha dichiarato Eufemi – e che oltretutto non è stato neanche svolto al meglio. Non è giusto che i nettunesi si trovino a dover sborsare dei soldi per una cosa che avrebbe dovuto essere interamente a carico del Comune, così come oltretutto prevede la legge“. Per questo motivo il candidato ha deciso di iniziare una raccolta di firme per chiedere al commissario di reperire i fondi necessari all’interno del bilancio comunale e di interrompere la spedizione dei bollettini di pagamento, provvedendo anche al rimborso di chi ha già versato la propria quota. “Aggiungo poi – ha dichiarato poi Eufemi – che se sarò eletto sindaco la prima delibera che firmerò sarà proprio relativa a questa questione, provvedendo a disapplicare il pagamento previsto da parte dei cittadini“. La petizione può essere firmata nella sede elettorale del candidato sindaco in via Napoli, nelle sedi delle varie liste che lo sostengono e nei banchetti che verranno organizzati nei fine settimana sul lungomare e nei vai quartieri della città.