Home Cronaca Biogas: la posizione del Comitato per Lavinio

Biogas: la posizione del Comitato per Lavinio

1177
0
SHARE

Il gruppo Lavinio No-Biogas, dopo il consiglio comunale dello scorso 28 dicembre, sollecita il comune ad esprimersi sulla centrale di Padiglione.

Il gruppo Lavinio No-Biogas torna a sollecitare il comune: una mozione bi-partisan era stata annunciata dal consigliere Bernardone e dal consigliere Salsedo,  ma in consiglio non è poi stata presentata né dibattuta alcuna Dopo oltre tre mesi dalla consegna del progetto al comune di Anzio, dunque, nessun parere formale è stato ancora fatto pervenire all’autorità regionale e provinciale “E’ come dire che qualcuno invade il tuo salotto per costruirvi una fabbrica di miasmi e di degrado e  tu,  dopo tre mesi,  non hai ancora deciso che posizione devi assumere nei confronti dell’invasore”, si legge in un comunicato dell’ufficio stampa Lavinio No-Biogas. “Questi progetti, erroneamente definiti del tipo “a fonti rinnovabili” stanno diventando una vera e propria malattia del Bel Paese”, prosegue il comunicato. “E’ in ballo la salute della gente e sono in ballo i suoi interessi”.

Intanto, il Comitato per Lavinio, con una lettera inviata in via ufficiale al Comune di Anzio ha chiesto l’accesso a tutti gli atti relativi all’iter procedurale in ambito comunale del progetto della ditta Green Future di Padiglione, rivendicando per il proprio gruppo Lavinio No-Biogas  il diritto alla partecipazione in ogni sede nell’ambito della normativa vigente.